Scarica gratis i canti di Giacomo Leopardi

(Tratto da Wikipedia) Agli sviluppi della critica più recente è più delicato e problematico di una volta isolare, nell'insieme dei Canti, un Leopardi "idillico" come aveva potuto fare il De Sanctis che sotto il nome di nuovi idilli aveva considerato poesie come La quiete dopo la tempesta o Il sabato del villaggio tenendo conto del loro elemento paesistico-descrittivo.

La critica attuale sembra più incline ad assegnare il nome di "idilli" a quei primi componimenti che lo stesso Leopardi intitolò appunto con il nome di Idilli e che aveva pubblicato, tra il dicembre del 1825 e il gennaio del 1826, nel Nuovo Ricoglitore e cioè L'infinito, La sera del dì di festa, Alla luna, Il sogno, La vita solitaria e infine il frammento Odi e Melisso.

In un elenco che Leopardi aveva redatto probabilmente nel 1828 egli parla di «idilli esprimenti situazioni, affezioni, avventure storiche del mio animo». Questa nuova poesia nacque tra il 1819 e il 1821 e si traduce in quei componimenti, scritti in endecasillabi sciolti, che vengono trazionalmente chiamati Piccoli idilli e che vennero pubblicati, sotto il nome di Versi, nel 1826.

Risalgono al 1819 il frammento Odi, Melisso, L'infinito e Alla luna, al 1820 La sera del dì di festa, al 1825 Il sogno e La vita solitaria.

Download gratuito dei canti di Leopardi in formato .lit

  • Categorie: Scarica gratis i Canti di Giacomo Leopardi
  • -
  • poesie leopardi download